Zughy scrive cose

Fuori Minetest, e dentro le stelle

Era il 27 marzo 2020 quando iniziai per la prima volta a creare contenuti su Minetest. La quarantena era iniziata da poche settimane e volevo tramutare il mio tempo in qualcosa di utile, tra mura dove il telegiornale non sapeva fare altro che rigurgitare cifre, volti e terrore. Scelsi di impiegare quel tempo nel fare qualcosa di produttivo non solo per me, ma nel fare qualcosa un po' per tutti. A dirla tutta avevo già preso una simile decisione, dato che nel mio piccolo gruppo Telegram imperversava una cosa chiamata "K.O.mfort Zone Challenge", mirata a distrarci un po' tutti, imparando e divertendoci al tempo stesso. Fu tuttavia a metà di quella maratona artistica che decisi di spingermi oltre, dopo che uno dei partecipanti mi ricordò dell'esistenza di Minetest, quando realizzò una spada in voxel art proprio su quel gioco. Minetest, in poche parole, è il clone libero a cubetti del più famoso Minecraft. Ed essendo libero pensai: "ho passato anni su Minecraft, sono un bravo pixel artist, mi piace sviluppare videogiochi: perché non provarci? Perché non tirare su un server alla velocità della luce per tutte quelle persone in quarantena, e offrire loro un po' di svago senza bisogno di pagare con valuta alcuna (soldi o dati)?"

Mi rattrista un po' ricordarmi di come sia iniziata, considerando come ora sia finita. Perché, beh, è finita. Non per Minetest, attenzione, Minetest come progetto è ancora lì, vivo e vegeto. È finita per me, e vorrei spiegarne le ragioni.

Per chi ha seguito le vicende sul canale Telegram, saprà che è sempre stato un rapporto amore e odio, perché l'intento è nobile (un progetto che si pone come alternativa a programmi come Minecraft e Hytale, che sono rispettivamente in mano a un enorme monopolio e a un'azienda che risponde a un regime), ma la messa in pratica dispersa come scartoffie su un tavolo. Questo disordine su più piani (obiettivi, interazioni tra sviluppatori, rapporto con la comunità, gestione del progetto) mi portò sei mesi fa a scrivere di malincuore sul forum di Minetest come ciò mi facesse sentire più demotivato che altro. Il che era paradossale, considerando che avevo alle spalle già sei mesi di contributi che mi riempivano di soddisfazioni. Come è possibile che qualcosa per la quale stai dando l'anima e che ti appaga dentro ti faccia il più delle volte sentire così? Il post fu uno dei più commentati, dove sia giocatori, contributori, sviluppatori, che lo stesso fondatore, espressero i loro punti di vista. Fu uno dei pochi punti d'incontro che vidi, e a riguardare indietro fu una bella sensazione. Perché alla fine non sembrava tutto perduto, tanto che poi qualcosa si smosse. Ma, sempre a riguardare indietro, c'è un'altra cosa che mi ha fatto riflettere: per quanto sia riuscito a trovare qualche perla in quell'oceano, non è davvero cambiato così tanto da quel giorno.

Dopo un anno di coinvolgimento, posso dire che i problemi principali sono tre: non c'è una visione comune (le diatribe su cosa sia e cosa non sia Minetest sono all'ordine del giorno, tanto che il mio definirlo "gioco" qui in alto è semanticamente sbagliato), il rapporto tra sviluppatori è distaccato, e non c'è un rapporto con la comunità. Per fare un esempio su quest'ultimo punto, qualche giorno fa una persona che conosco ha fatto una diretta su Twitch giocando a Veloren, gioco libero ispirato al mai uscito Cube World. Qui, durante gran parte della diretta, ha avuto i membri del team di Veloren (programmatori, grafici, compositori) a fargli compagnia e rispondere a suoi eventuali dubbi. Al contrario, in un anno di Minetest e una miriade di contenuti rilasciati, solo una volta e solo uno sviluppatore si è presentato sul server. Neanche a dirlo sono stato felice come una pasqua, ma rattrista vedere come una persona che per la prima volta streamma un gioco (ha circa 350 iscritti, non si parla di un canale enorme) si ritrovi quasi l'intero staff, e un'altra persona in un anno di sforzi (e 6 mesi di server), ne veda solo uno. Sono piccoli gesti, ma possono fare davvero tanto per mettere di buon umore le persone (che parleranno poi meglio di te e contribuiranno più volentieri).

Per quanto riguarda la visione mancante, questa causa disordini incredibili: il loro GitHub ha circa 900 issue e 130 PR (traduco: il sito dove c'è il codice di Minetest è pieno di segnalazioni e contribuiti in attesa di responso). Sei mesi fa si convinsero finalmente ad avere una tabella di marcia per tracciare una direzione, eppure è ancora una bozza aleggiante su GitHub. Come è possibile che qualcosa che dovrebbe risolvere il problema principale (avere troppa carne sul fuoco), permettendo di concentrarsi solamente su determinati punti chiave, dopo sei mesi sia ancora lì a prendere polvere? E la risposta è l'ultimo problema elencato, ovvero la mancanza di dialogo tra i vertici del progetto. Una cosa alla quale nessuno può rimediare, se non loro stessi.

È qui il fulcro di tutto: i problemi di Minetest non dipendono dalla comunità. Io come qualsiasi altra persona che non è tra i vertici di Minetest non abbiamo molte opzioni se non restare a guardare. Certo, si possono sbattere i piedi (cosa che io come altre persone abbiamo fatto più volte), ma inizia e finisce lì. Si possono fare video per coinvolgere le persone, creare nuovi contenuti, persino tenere conferenze, ma il raggio d'azione dei membri della comunità rimane comunque limitato. L'impressione personale è quella di star aiutando persone che non si vogliono aiutare. Ed è quello che causa davvero la frustrazione: che nonostante le energie, il tempo e gli sforzi che una persona ci può impiegare, queste verranno comunque filtrate e sminuite nell'arrivare verso la cima, appesantite poi da quegli utenti che con la scusa de "è volontariato" pensano di dissolvere qualsiasi critica. Ma non è anche quello di Veloren volontariato? Perché loro ce la fanno?

Con questo post non voglio dire di non contribuire a Minetest. Penso davvero che se qualcuno cerchi qualcosa a cubetti da fare a tempo perso senza grandi aspettative, Minetest sia un'ottima opzione, anzi la migliore quando si parla di software libero. Con questo post voglio semplicemente portare a desistere chi ha ambizioni nel pensare che Minetest possa diventare in breve tempo un progetto solido, in grado di ascoltare e ben organizzato. Cioè, la speranza è l'ultima a morire, per carità, ma dopo un anno penso di sapere di cosa sto parlando, ecco. E soprattutto, voglio portare una bella notizia a chi segue le mie avventure da sviluppatore indie: vi siete mai chiesti perché in queste settimane stessi imparando 3D? Forse i furry in 3D pagano di più
:))))))))))))))))

cappello fatto come esercitazione

THAT'S HELLA RIGHT BOIZ, GURLZ AND NON-BINARY FRENDO, PERCHÉ QUALCUNO STA LAVORANDO A QUALCOSA DI GROSSO INSIEME AD ALTRE 7 PERSONE DA UN PO' DI TEMPO. Pensavate mi avrebbero fermato i modi di fare di Minetest? PFFF. Pensavate che sarei rimasto a macinare frustrazioni perché Hello darkness my old friend? PFFFFFFFFFF. Pensavate che Paramat mi avrebbe fatto uscire di testa? BEH È ARRIVATO TARDI.

Non lo fanno gli altri? Nessun problema! E, uuuuh, sembrano tutti entusiasti. Che gioco sarà? Hehehe. Gli ingredienti sono PEW PEW, movimento frenetico e stelle sintetiche.

"Ok, Zughy, ma du paroline n più?"
NO, SIETE BELLI, SEGUITE IL CANALE PER INFO, SLAPPATE LIKEZ, FOLLOW 4 FOLLOW, SUPPORT ME ON ONLY FANS, CIAO

#synthetic stars #minetest

- 6 toasts